Loading...

domenica 31 maggio 2015

Ophiocordyceps sinensis






Questo strano coso, Ophiocordyceps sinensis, viene scavato furiosamente fuori dal suolo in tutte le zone himalayane e pre-himalayane (Cina, Nepal, Bhutan) con grave nocumento per fertilità e compattezza dell'humus (il governo centrale cinese tenta invano di vietarne la raccolta). Appartiene per metà al mondo animale e per metà a quello vegetale. Deriva dall'aggressione di una larva a una radice: i due componenti finiscono con il vivere e morire in simbiosi, mummificandosi. Pare abbia infinite e miracolose proprietà curative e para-tali (in Nepal lo chiamano Viagra nepalese).

Ce ne vogliono 3 per fare 1 grammo, e un grammo della migliore qualità si vende a Lhasa per l'equivalente di 36 Euro.

Quindi un kg vale 36.000 Euro. A Lhasa, ripeto; non so quanto possa costare a Pechino o (assai di più, credo) a Tokyo...

Ogni volta che li vedo nelle varie zone himalayane e dintorni che frequento, mi viene voglia di comperarne uno. Ma 12 Euro? Sono troppo tirchio...